Spessimetri per rivestimenti, Scopri la nuova versione ARW-2300

Spessimetri per rivestimenti, Scopri la nuova versione ARW-2300

Quanti prodotti, oggetti e manufatti subiscono un processo di applicazione di un rivestimento, sia esso protettivo o utilizzato come mezzo di abbellimento. Certo è che ricopre in qualsiasi caso un ruolo importante e deve essere controllato in tutte le sua caratteristiche per garantire qualità e integrità nel tempo come ad esempio la “Brillantezza”, “L’adesione al substrato” o il parametro più importante dato dalla misura dello spessore.

Misurare lo spessore di un rivestimento, sia esso di natura galvanica come nel caso della cromatura, zincatura, anodizzazione oppure, nella maggior parte dei casi una semplice verniciatura richiede l’utilizzo di strumentazione specifica in grado di farlo con precisione in pochi secondi. La tecnologia utilizzata da questi strumenti si suddivide in due macro categorie, “F” principio magnetico per la misura su substrati metallici ferrosi (magnetici), “N” principio a correnti parassite (Eddy Current) per la misura su substrati non ferrosi (amagnetici).

 

Come misurare lo spessore del rivestimento in modo semplice e veloce

 

Esistono strumenti, come il Spessimetro portatile digitale compatto con sonda incorporata ARW-2300 FN che semplifica notevolmente la vita di chi deve eseguire questa operazione. Come funziona? In questo articolo lo vedremo nel dettaglio:

esamineremo il kit, ne apprezzeremo i vantaggi e scopriremo tante utili informazioni sul suo uso. Tutto ciò è spiegato anche alla fine dell’articolo in un video di riepilogo

 

Lo strumento: come è composto

 

Il misuratore di spessore rivestimenti ARW-2300 a primo impatto dà una sensazione di compattezza e robustezza, con una forma che possiamo definire tascabile per le dimensioni molto contenute, ma nel contempo scopriremo che all’interno di questo piccolo oggetto sono racchiuse una serie di funzionalità e caratteristiche decisamente performanti dove nulla viene lasciato al caso. L’impugnatura ergonomica e un sistema di comandi semplici e intuitivo lo rendono uno strumento interessante e utile in svariate applicazioni.

Andiamo a vedere di cosa è composto il kit di fornitura contenuto all’interno di una robusta valigetta in ABS:

  • Il corpo dello strumento con sonda integrata
  • N°2 basi di azzeramento (Fe, nFe)
  • N° 6 spessori di riferimento campione
  • Batteria ricaricabile interna
  • Cavetto USB per ricarica
  • Manuale D’uso

 

 

Caratteristiche tecniche e funzioni del misuratore di spessore rivestimenti ARW-2300 di ARWMisure

 

Iniziamo con il corpo strumento, leggero, compatto e dotato di un display grafico a colori in grado di visualizzare tutti i dati rilevanti all’interno della schermata che illustreremo nel dettaglio più avanti. Nella parte frontale sotto al display, troviamo una semplice tastiera con quattro tasti multifunzione, studiata per semplificare al massimo qualsiasi operazione. Nella parte superiore troviamo la connessione mini USB per la ricarica della batteria interna dotato di un coperchietto di chiusura che evita infiltrazioni di polvere o umidità, mentre nella parte inferiore è posizionato il sensore di misura, cosa degna di nota, la fornitura di un piedino di appoggio con incavo a “V” per superfici raggiate completamente in metallo. Spesso questi piedini sono in materiale plastico e di conseguenza, sono sottoposti ad una usura più frequente.

Sul retro dello strumento troviamo una targhetta identificativa e il numero seriale dello strumento.

 

 

Entriamo nel dettaglio e descriviamo le funzioni del menù e le relative schermate del display con retroilluminazione, la grafica digitale a colori di ultima generazione consente una lettura agevole in qualsiasi condizione e angolazione.

Partiamo con la prima schermata che ci appare dopo l’accensione, possiamo notare che le informazioni contenute sono veramente molte e ci consentono di avere tutto sotto controllo. Nella parte alta del display troviamo l’indicazione del livello di carica della batteria sulla destra e la modalità di misura (singola o continua) sulla sinistra. Appena sotto abbiamo l’indicazione del numero delle letture sulla sinistra e della tipologia di substrato (Fe, nFe).

Centralmente troviamo il dato principale, ossia il valore misurato, che, con una semplice attivazione dal menù, può essere espresso addirittura in doppia scala di misura, metrico e anglosassone (micron/mils), cosa decisamente interessante e presente su pochissimi articoli.

Nella parte sottostante del display abbiamo la sezione più importante, ossia la rappresentazione completa della statistica dati con una completezza delle informazioni veramente dettagliata. Nello specifico troviamo l’unità di misura principale, la modalità di misura, il dato MIN, MAX e Medio (AVG), il valore differenziale e nell’ultima riga i valori relativi ai limiti alto e basso impostati (allarmi) su cui lo strumento andrà a segnalare il superamento attraverso il cambio del colore da giallo a rosso del Display.

Ma non è tutto! Con la semplice pressione consecutiva del tasto ▼, dalla schermata principale possiamo scorrere tre schermate che offrono una impostazione differente nella parte sottostante passando dall’indicazione statistica alla visualizzazione numerica delle ultime 10 letture eseguita, alla rappresentazione grafica completa, una soluzione decisamente completa e unica per la tipologia di articolo.

 

 

Ora, entriamo nel menù dello strumento e descriviamo le vari funzioni e offerte. Per accedere è sufficiente, una volta acceso, effettuare una breve pressione sull’apposito tasto di accensione e comparirà la prima schermata, le prime tre icone nella parte superiore consentono di effettuare:

  1. l’impostazione della misurazione con la scelta dell’unità di misura principale (µm/mils) e della modalità di rilevazione (singola/continua)
  2. la calibrazione dello strumento, con la selezione della calibrazione “Zero” sulle basi di azzeramento in dotazione, oppure la calibrazione base completa con procedura guidata semplice e veloce attraverso gli spessori campione in dotazione standard
  3. L’impostazione dei limiti di allarme alto e Basso (High/Low), con questa funzione attivata, il valore misurato verrà visualizzato in rosso qualora supera il limiti impostati

Nella parte sottostante troviamo altre tre icone, le prime due consentono di accedere alle funzioni di selezione, settaggio e analisi della memoria dati, mentre la terza icona, permette di impostare alcuni settaggi di base dello strumento, come lingua, autospegnimento, livello di illuminazione, impostazione di fabbrica. C’è addirittura la possibilità di personalizzare il colore del display con una scelta tra Nero, Blu e arancio, Ma non solo! Questo spessimetro per rivestimenti offre anche una opzione vocale (solo in lingua inglese) che fornisce il valore misurato. Tutt’altro che banale, specie se ci si trova in condizioni di misura difficili con l’impossibilità di effettuare la lettura del display, considerato che si tratta di uno strumento con sonda integrata.

 

 

Se invece desideri ulteriori informazioni su ARW Misure e sui nostri prodotti, non esitare a contattarci, riceverai pronta risposta da uno dei nostri esperti!

    Acconsento al Trattamento della Privacy*