Polveri sottili: cosa sono e come misurarle!

misuratore-airwatch-monitoraggio-poveri-sottili-particolato-ambienti-chiusi

Polveri sottili: cosa sono e come misurarle!

Un argomento importante e molto combattuto, nonché un grande nemico per la nostra salute, sono le polveri sottili.

Con questo termine facciamo riferimento ad un particolato atmosferico finissimo, realizzato per la maggior parte dall’inquinamento e in grado di rimanere nell’aria per una lunga durata e percorrere grandi distanze. Grazie alle sue dimensioni ridotte, esse penetrano facilmente nei polmoni e possono raggiungere il cuore, causando patologie come ad es. aritmie cardiache, infarti, asma o bronchite.

La pericolosità delle polveri sottili è legata alla loro caratteristica principale: la dimensione.

Esistono due categorie di polveri sottili:

  1. Il particolato grossolano: Questo tipo di poveri è costituito da particelle, polveri, pollini e spore con diametro superiore a 10 µm (micron), le cosiddette PM10 (dove PM sta per particolato). Tale particolato raramente viene assimilato in profondità, causando un irritazione superficiale ad occhi, naso e gola.
  2. Il particolato fino e sottile: Molto pericoloso è invece questa tipologia di polveri sottili, con dimensioni attorno al 2,5 µm (micron), le cosiddette PM 2,5. In questo caso il particolato più sottile penetra in profondità raggiungendo gli alveoli polmonari, causando problemi polmonari e cardiovascolari.

 

particolato-atmosferico-grandezza-cause-patologie-pericolosità

 

 Quali sono le cause che producono le polveri sottili?

 

Tale particolato può avere origini diverse, si può creare tramite:

  • Eventi atmosferici naturali, come ad es. incendi boschivi, eruzioni vulcaniche, erosione terrestre e particelle vegetali.
  • Attività antropiche, ovvero azioni svolte dall’uomo (da industrie, motori a scoppio, riscaldamento domestico, usura di freni e pneumatici e, in generale, da qualsiasi tipo di combustione).

MA! Qual’è una delle attività più inquinanti? Il blocco del traffico!

Una delle maggiori fonti di polveri sottili prodotta dall’uomo, e quindi di origine antropica, sono i motori a scoppio delle automobili. Soprattutto durante l’inverno,quando le precipitazioni sono scarse e le temperature sono basse favoriscono il ristagno dell’aria a livello del suolo, verificandosi degli accumuli enormi di polveri sottili che possono durare addirittura alcuni giorni.

 

motori a scoppio-inquinamento-accumulo-polveri-sottili-traffico

 

Le polveri sottili negli ambienti di lavoro

 

Numerose sono le normative di riferimento che regolano i livelli di concentrazione dei particolati, ma spesso vengono sottovalutate.

Per quale motivo? Difficoltà di monitoraggio e gestione delle attività che ne regolano la diminuzione, e nella maggior parte dei casi non risultano semplici da attuare.

Nel mondo del lavoro l’imprenditore deve fare riferimento all’articolo decreto legislativo 81/08 nella sezione dove parla della “presenza nei luoghi di lavoro di agenti nocivi” che fornisce tutte le misure specifiche di protezione e prevenzione dei rischi.

Tante sono le aziende che si ritrovano molte volte a stabilire il livello di concentrazione delle polveri sottili all’interno degli ambienti di lavoro e spesso risulta complicato effettuare dei monitoraggi poichè le concentrazioni di particolato possono variare di ora in ora e verificarsi in differenti momenti della giornata. Inoltre, quando è inverno e le temperature sono basse, i luoghi di lavoro restano più chiusi e di conseguenza vi è meno ricircolo d’aria, questo favorisce un aumento degli accumuli di polveri sottili, stesso accade per ambienti pubblici, uffici, musei e altri ambienti per la maggior parte al chiuso.

 

Come risolvere il problema delle polveri sottili? Ecco la risposta!

 

Monitorare la qualità dell’aria negli ambienti in cui lavoriamo e viviamo è un’esigenza sempre più sentita ed esistono degli strumenti in grado di farlo, rendendo il lavoro di costruttori di impianti di riscaldamento e spazzacamini più semplice.

Perciò la domanda è: Come possiamo controllare la concentrazione di polveri sottili negli ambienti di lavoro o altri luoghi al chiuso?

Arw Misure propone lo strumento adeguato per monitorare la presenza di particolato nell’aria in modo semplice e rapido, si tratta del rilevatore di concentrazione polveri sottili in continuo “AirWatch”!

AirWatch monitora costantemente la qualità dell’a ria utilizzando delle caratteristiche innovative per una rilevazione dell’inquinamento da polveri sottili PM2.5 e PM10 in modo veloce e preciso.

 

Quali sono i vantaggi del misuratore di polveri Sottili AirWatch?

 

  • Un monitoraggio continuo! AirWatch, grazie alla sua innovativa tecnologia di misurazione ottico a laser è in grado di controllare in maniera precisa e accurata la concentrazione di particolato senza alcuna interruzione! Questo significa possiamo rilevare e analizzare il livello di concentrazione di polveri sottili in qualsiasi ora del giorno.
  • Un allarme visivo immediato! Oltre al continuo monitoraggio, AirWatch è dotato di un allarme chiaro e visibile che indica la qualità dell’aria in base alla concentrazione di polveri sottili rilevata. Basterà settare l’allarme al momento della configurazione per poi ottenere un allarme di avviso con 3 livelli di illuminazione (verde/arancione/rosso) per un controllo dell’aria facile e veloce.
  • Massima sicurezza! Tutti
    i valori misurati vengono salvati in un Cloud tramite la tecnologia dei telefoni cellulari (trasmissione GSM) e possono quindi essere visualizzati e valutati ovunque su PC, Smartphone o Tablet.

 

connessione-cloud-valori misurati-terminali mobili

 

  • Un ottimo risparmio! Una volta che abbiamo identificato la presenza di una concentrazione elevata di polveri sottili, come possiamo intervenire per purificare l’ambiente? Con AirWatch è possibile ottenere anche un risparmio economico nei costi di ventilazione e areazione degli ambienti, grazie al collegamento tra AirWatch, Cloud e i sistemi di ventilazione e aspirazione degli ambienti KEMPER (funzione disponibile solo con sistemi di depurazione Kemper, per maggiori informazioni, contattaci).

 

monitor-in-continuo-concentrazione-polveri-sottili-particolati-ambienti-chiusi

 

 

Se invece desideri ulteriori informazioni su ARW Misure e sui nostri prodotti, non esitare a contattarci, riceverai pronta risposta da uno dei nostri esperti!

    Acconsento al Trattamento della Privacy*