Misurazioni della rugosità in condizioni particolari, il rugosimetro ARW-BT300

Misurazioni della rugosità in condizioni particolari, il rugosimetro ARW-BT300

Nel mondo della meccanica e non solo ci troviamo spesso di fronte all’esigenza di misurare la rugosità superficiale di un prodotto sottoposto ad una lavorazione o semplicemente risultato di un processo di produzione. La finitura di una superficie rappresenta un fattore importante per svariati motivi tra cui l’immagine, ma soprattutto le proprietà meccaniche di accoppiamento o attrito tra le parti. Come fare per misurare il profilo di rugosità? Esistono diversi strumenti utilizzati per assolvere tale esigenza e in questo articolo vedremo una versione particolare di Rugosimetro che consente di separare l’unità di traslazione dal corpo dello strumento con i vantaggi che vedremo in seguito. Si tratta della versione ARW-BT300 di arwmisure di cui analizzeremo i dettagli, le funzioni e soprattutto la caratteristica principale che lo contraddistingue, esamineremo il kit di fornitura e scopriremo tante utili informazioni sul suo uso.

Pronti? Iniziamo!

 

Misurare la rugosità in condizioni particolari: come è composto il rugosimetro ARW-BT300

A primo impatto ci accorgiamo subito della solidità offerta dalla custodia in ABS, una valigetta molto robusta a tenuta stagna in grado di proteggere lo strumento e gli accessori da qualsiasi urto o caduta accidentale. La dotazione è molto completa e racchiude tutti gli elementi per il funzionamento compreso un piccolo stativo utile per alcune applicazioni, intelligente la pratica custodia riservata al tastatore, la parte più importante dello strumento.

Cosa troviamo all’interno?

  • Il corpo del Rugosimetro
  • Il tastatore contenuto in una custodia separata ben protetto
  • Il provino di calibrazione posizionato su una base di appoggio appositamente creata per facilitare la calibrazione dello strumento
  • Un cavo interfaccia USB utilizzato per la connessione a PC e per la ricarica dello strumento con l’apposito alimentatore.
  • Un pennino per agevolare le selezioni sul display Touch screen
  • Il cavetto prolunga per l’unità di traslazione separabile
  • Un piccolo stativo
  • La documentazione cartacea

 

 

Caratteristiche tecniche e funzioni del Rugosimetro ARW-BT300 di ARWMisure.

Partiamo dal corpo dello strumento di forma compatta e facilmente impugnabile, la prima cosa che colpisce è sicuramente l’ampio display dotato di una funzionalità Touch-Screen che lo rende molto veloce e fruibile nella selezione e visualizzazione di tutte le informazioni.

Nella base dello strumento possiamo notare il sistema di traslazione separabile  e di lato i vari ingressi per l’alimentazione e la connessione a PC.

Sul lato dello schermo sono presenti anche tre tasti funzione supplementare alla sistema Touch per accensione dello strumento e selezione delle funzioni menu.

 

 

Una volta acceso lo strumento verrà visualizzata una schermata principale dove troviamo una ampia rappresentazione grafica del profilo di rugosità nella parte centrale, mentre nella parte sottostante vengono indicati due parametri di rugosità preselezionati, è sufficiente sfiorare lo schermo in corrispondenza dei valori per visualizzare tutti gli altri parametri. In basso a destra si trovano le icone per il salvataggio della misura eseguita, la stampa diretta del dato con una stampante portatile (opzionale) e per l’accesso al menù interno dello strumento dove è possibile eseguire i vari settaggi, configurazioni e visualizzazione della memoria dati.

Nella riga in alto abbiamo alcune indicazioni dell’impostazione dello strumento, parametro cut-off e lunghezza percorso tastatore.

 

Alcune Schermate display con le indicazioni delle funzionalità

 

Ora andiamo a vedere le funzioni del menu interno dello strumento che consentono di effettuare diversi settaggi e configurazioni, nonché accedere all’archivio della memoria dati.

Una volta selezionata l’icona a forma di ingranaggio, si entra della schermata di menù principale dove troviamo le varie voci che permettono di effettuare diverse selezioni:

  • Menù “System” per accedere a due sottomenù di settaggio e configurazione dello strumento
  • Menù “Condition” per impostare i parametri di misurazione, campo di misura, unità di misura, parametro di cut-off, filtro di misurazione e lunghezza del tracciato effettuato dal tastatore
  • Menù “Record” per accedere all’archivio della memoria dati dello strumento dove troviamo tutte le misurazioni salvate comprensive di tutti i parametri di misura calcolati dallo strumento (Ben 22 parametri di rugosità)
  • Menù “PrtCond” per selezionare le varie funzionalità di stampa
  • Menù “Calib.Meas.” per entrare nella funzione di calibrazione dello strumento
  • Menù “About Version” dove sono indicati i dati di riferimento della versione di Rugosimetro.

Nel video sottostante possiamo vedere l’illustrazione delle varie funzioni del menù interno

 

 

Alcune specifiche tecniche relative al Rugosimetro ARW-BT300

 

 

*Da sapere! La corretta impostazione del cut-off in relazione alla superficie del particolare testato è fondamentale per ottenere una misurazione esatta della rugosità superficiale. La selezione di questo criterio viene definito nella normativa di riferimento ISO 4288

Alcuni riferimenti della normativa ISO 4288

Parametro Range Cut-off (lc)
Ra Da 0,02 ÷ 0,1 µm 0.25 mm
Ra Da 0,1 ÷ 2,0 µm 0.8 mm
Ra Da 2 ÷ 10 µm 2.5 mm

 

Quali sono i vantaggi offerti da questo Rugosimetro modello ARW-BT300?

 

Se desideri avere ulteriori informazioni su ARW Misure e sui nostri prodotti, non esitare a contattarci, riceverai pronta risposta da uno dei nostri esperti!

Acconsento al Trattamento della Privacy*