Come si misurano i Campi Magnetici?

Come si misurano i Campi Magnetici?

Il Gaussmetro, articolo decisamente particolare e poco conosciuto, ma indispensabile, specie in alcune lavorazioni meccaniche e trattamenti superficiali. Si tratta di uno strumento di misura in grado di rilevare il magnetismo residuo presente su una superficie metallica e non solo, la sua applicazione consiste nel controllare questo parametro su particolari metallici lavorati meccanicamente oppure sottoposti a trattamenti come ad esempio processi di applicazione di rivestimenti. Molto spesso la presenza di magnetismo, non visibile a occhio umano, ha degli effetti dannosi in svariate situazioni a causa del comportamento differente del materiale sottoposto ad ulteriori lavorazioni o inserito in altro contesto dove il campo magnetico può generare eventuali disturbi o anomalie nel processo applicativo.

Come funziona un Gaussmetro ad effetto “HALL”

Il funzionamento si basa sul principio che quando una corrente elettrica corre attraverso un conduttore o un semiconduttore si crea un voltaggio ad angoli retti rispetto al flusso di corrente quando si applica un campo magnetico perpendicolare al piano della corrente e all’asse di voltaggio. I sensori “Hall” sono in grado di sfruttare il rapporto tra ampiezza del voltaggio generato, forza del campo elettromagnetico e ampiezza della corrente applicata e attraverso una “Costante Hall” permettono di effettuare la misurazione.

Due sono le sonde disponibili, sonde trasversali (piatte) e sonde assiali. Le prime sono le più comuni e fornite generalmente standard con lo strumento, sono formate da una asticella di dimensioni molto sottili e delicata e la misurazione va eseguita in modo trasversale a sfioramenti sulla superficie senza creare forzature ed evitando di piegare flettere l’asticella. Qualsiasi tensione meccanica potrebbe causare il danneggiamento del sensore.

 

 

Le sonde trasversali ad effetto Hall vengono utilizzate per svariate applicazioni, tra cui la misura di campi in assemblaggi magnetici, campi di dispersione, la determinazione della presenza e l’intensità di campi trasversali e altro ancora.

Le sonde Assiali invece sono destinate alla misurazione di campi magnetici assiali e la loro struttura è molto più robusta delle sonde trasversali, la misurazione del campo magnetico viene rilevata lungo l’asse dello stelo che contiene il sensore Hall. Questo modello di sensore viene impiegato principalmente per la misura di campi in strutture magnetiche cilindriche ed è necessario assicurarsi che lo stelo della sonda sia allineato con la direzione del campo posizionando il sensore in modo perpendicolare.

 

 

Se desideri ulteriori informazioni su ARW Misure e sui nostri prodotti, non esitare a contattarci, riceverai pronta risposta da uno dei nostri esperti!

 

Acconsento al Trattamento della Privacy*