Come funziona e a cosa serve la Termobilancia

Come funziona e a cosa serve la Termobilancia

Per non confondersi, dobbiamo chiarire che questa apparecchiatura viene chiama in molti modi che in sostanza rappresentano sempre lo stesso prodotto, ossia Bilancia termica, analizzatore di umidità, bilancia per umidità e il più comune “Termobilancia”.

Spesso abbiamo la necessità di determinare con precisione il tasso di umidità presente su un materiale e dobbiamo attrezzarci con una strumentazione idonea a tale scopo, ma la domanda che dobbiamo porci è come possiamo farlo? Nel mercato ci sono due tipologie di strumenti più comunemente utilizzati in grado di determinare la percentuale di umidità presente nei materiali, “Il Termoigrometro per materiali” e “La Termobilancia”. Nel primo caso si tratta di uno strumento, generalmente portatile che effettua la misurazione con l’utilizzo di sonde o contenitori che si basano sul principio della conducibilità elettrica oppure per onde elettromagnetiche che penetrano nel materiale ed effettuano la misura in base alla determinazione della caratteristica dielettrica dell’oggetto in esame, influenzata dal contenuto d’acqua. La seconda apparecchiatura è la Termobilancia, un sistema basato sulla misurazione della percentuale di umidità sulla differenza peso con il principio di essiccazione controllata del materiale, attraverso un processo di riscaldamento e di controllo costante delle variazioni di peso del campione viene determinato con precisione il tasso di umidità , contenuto di acqua e altre sostanze liquide.

Una precisazione che riguarda i termini con cui questa apparecchiatura viene chiamata Chiariamo subito la terminologia, in questo articolo i termini : bilancia per umidità, analizzatore di umidità, termobilancia e bilancia termica sono considerati sinonimi.

Quali sono i campi di applicazione della Termobilancia?

Questo sistema di misurazione dell’umidità nei materiali si presta ud un svariato numero di applicazioni, possiamo dire che copre una gamma di materiali quasi totale.

Il suo impiego primario si rivolge sicuramente al settore alimentare, ma trova particolare interesse anche nel settore plastico per la misurazione della percentuale di umidità nei granuli dove è particolarmente apprezzata per l’elevato grado di risoluzione e precisione della misura, difficilmente riproducibile con altri apparecchi. Altro campo di applicazione importante è nel settore dei materiali edili e nel legno.

 

Misura % di umidità presente sui granuli plastici

Linee guida sulla preparazione dei materiali per la misura dell’umidità con la termobilancia

Tabella dei materiali e configurazione termobilancia

Quali sono le fasi di misurazione dell’umidità con la Termobilancia?

Passo passo la spiegazione delle vari passaggi per avviare il processo di essiccazioni:

  • Prima fase, l’impostazione del programma di essiccazione, impostando la temperatura in modo automatico, oppure manualmente se si hanno delle specifiche proprie.

 

 

  • Aprire il coperchio e posizionare il piattello con il campione all’interno (fare attenzione alla preparazione del campione, vedere capitolo successivo)

 

 

  • Chiudere il coperchio e avviare ma misurazione con l’apposito tasto, in alcuni modelli viene avviata automaticamente con la chiusura.

 

 

  • Una volta terminato il processo di essiccazione automatica viene emesso generalmente un segnale acustico e viene visualizzato il risultato a display

 

 

  • Premere il tasto Stop/Off per chiudere la sezione e procedere con l’estrazione del campione, fare attenzione perché sia il campione la camera riscaldante possono essere ancora molto caldi, utilizzare sempre l’attrezzo di posizionamento del piattello.
  • Procedere con lo spegnimento della termobilancia
  • Nel caso allo strumento sia collegata una stampante opzionale, è possibile effettuare la Stampa di protocollo di misurazione, in funzione dell’impostazione nel menu.

Alcune indicazioni del Display di un modello di Termobilancia (DBS Bilancekern)

  1. Programma di essiccazione “profilo”
  2. Tempo trascorso
  3. Temperatura attuale
  4. Unità di indicazione del valore
  5. Indicazione percentuale di umidità
  6. Modalità di essiccazione del programma impostato con avanzamento a segmenti

 

 

Nel video sottostante viene illustrato  utilizzo e configurazione di un modello di Termobilancia (bilanceKern)

 

 

Se invece desideri ulteriori informazioni su Bilancekern e sui nostri prodotti, non esitare a contattarci, riceverai pronta risposta da uno dei nostri esperti!

Acconsento al Trattamento della Privacy*