Anemometro a Coppe: Consigli utili per la scelta

Anemometro a Coppe: Consigli utili per la scelta

Abbiamo parlato di impianti di condizionamento e riscaldamento e della misurazione dei flussi di aria attraverso l’impiego di un anemometro, in questo articolo parleremo di una versione che non viene impiegata per il controllo della portata delle canalizzazioni, ma può essere utile per verificare il movimento dei flussi di aria all’interno degli ambienti climatizzati. Stiamo parlando del Anemometro a coppette in grado di effettuare misurazioni omnidirezionali in ambiente aperto, di cui vedremo alcune caratteristiche e accorgimenti per una scelta consapevole.

 

Il principio di funzionamento di questa tipologia di anemometro è costituita da un moto rotatorio generato da un sensore a coppette simile alla versione a ventolina ma con un concetto differente rivolto ad una misurazione omnidirezionale.  Il suo principale impiego si rivolge alla misurazione della velocità dell’aria in ambiente e nel settore degli impianti HVAC si presta particolarmente alla verifica della movimentazione dei flussi di aria all’interno degli ambienti climatizzati per garantire una corretta distribuzione e di conseguenza un buon livello di confort. Il sensore a coppe è certamente la versione di anemometro più utilizzata per applicazioni fisse nel monitoraggio e controllo della velocità del vento sia come dato di riferimento, sia come funzione di allarme per attivazione di sistemi di protezione o meccanismi di chiusura automatici. Un altro interessante ramo di utilizzo è senza dubbio quello ludico e sportivo dove viene impiegato per conoscere le condizioni di velocità e direzione del vento, specie nel settore nautico o in ambienti di volo libero dove è necessario monitorare e verificare le condizioni ambientali prima di eseguire qualsiasi attività o manovra.

 

 

Esempi di impiego di questo Anemometro:

  • Per la verifica della distribuzione e confort nel settore impiantistico
  • Per utilizzi sportivi e hobbistici nella misurazione della velocità del vento durante manifestazioni o eventi sportivi, sport acquatici e di volo per eccellenza.
  • Per il monitoraggio e controllo della velocità del vento in ambito prevenzione e sicurezza
  • Come dispositivo di allarme con segnalazione o attivazione sistemi di chiusura automatici in campo industriale o civile come ad esempio istallazioni su gru, bracci mobili, tende, portoni automatici e altro ancora che con velocità del vento molto elevate possono subire danneggiamenti o creare problematiche serie. In questi casi vengono utilizzati dei sensori Anemometrici per istallazione fissa
  • Sicurezza e prevenzione; le versioni con sensore anemometrico a coppe vengono impiegate spesso su istallazioni fisse per il monitoraggio e controllo continuo delle condizioni del vento nei punti a rischio, abitazioni, ponti, strade, monumenti e qualsiasi altro luogo necessiti di monitoraggio.

 

 

I punti principali che caratterizzano L’Anemometro a Coppe

  • Omnidirezionale, ossia in grado di rilevare la velocità dell’aria a 360°, in alcuni modelli è presente anche la funzione di rilevazione della direzione del vento utile per effettuare eventuali scelte specie in ambito sportivo.
  • La semplicità, si tratta di un meccanismo semplice e banale che sfrutta la rotazione di alcune coppette (generalmente tre) per catturare il flusso di aria proveniente da qualsiasi direzione, non serve un orientamento o una direzionalità, è sufficiente tenerlo in mano e posizionarlo nel punto dove dobbiamo rilevare la misurazione. Nel caso di sensori fissi va chiaramente studiato prima il luogo di applicazione, sia esso per misurazioni ambientali che per sistemi di allarme, blocco e chiusura automatismi.
  • Il costo, decisamente contenuto, troviamo degli anemometri a coppe portatili con prezzi decisamente abbordabili e con tutte le funzioni necessari per l’utilizzo. Vi sono inoltre dei sistemi fissi, stazioni anemometriche con dei kit completi di tutto il necessario per il montaggio e la gestione dei dati di misura e allarme con contatti di uscita per l’attivazione di eventuali automatismi.

 

Nelle soluzioni fisse, oltre alle versioni  classiche a coppette che vengono impiegate in larga scala per misurazioni e monitoraggio ambientale, sono usciti di recente anche sensori che sfruttano la tecnologia ad ultrasuoni per rilevare la velocità dell’aria. Si tratta di sensori anemometrici ad ultrasuoni con caratteristiche e performance molto interessanti, in grado di rilevare velocità anche molto sostenute con precisione elevata e gestire comodamente altri sensori incorporati per la misura della direzione, temperatura, umidità, pressione , e altro ancora. Chiaramente si prestano maggiormente ad applicazione in ambito meteorologico in virtù del costo elevato.

 

Oltre all’Anemometro per la misura della velocità e portata di un flusso d’aria, ARW propone una vasta gamma di strumenti di misura indispensabili per chi si occupa di manutenzione: scopri nei nostri articoli tutto ciò che c’è da sapere!

Come migliorare l’efficienza di un impianto HVAC

L’anemometro, strumento indispensabile per controllo e collaudo di impianti HVAC

Come si misura la portata di un diffusore dell’aria? Il Balometro

Misurare le polveri sottili! PM10 e PM2.5

Il più piccolo misuratore di polveri sottili ARW-96B

Il Videoendoscopio in versione tascabile ARW-5500

Il portale al servizio del sistema qualità: Arwcertificazioni

 

Stai cercando un fornitore affidabile per i tuoi strumenti su misura? Sei nel posto giusto: vai nel nostro shop e scopri la qualità dei prodotti ARW Misure e la celerità del nostro servizio!

 

 

Se invece desideri ulteriori informazioni su ARW Misure e sui nostri prodotti, non esitare a contattarci, riceverai pronta risposta da uno dei nostri esperti!

Acconsento al Trattamento della Privacy*